Viaggio in Umbria
7 piatti da provare

Non c’è migliore occasione di un viaggio per scoprire i sapori di un territorio: prodotti tipici o piatti tradizionali possono essere gustati a pieno nei luoghi in cui sono nati, in cui le materie prime locali utilizzate e la sapienza tramandata dalla tradizione si uniscono per originare veri e propri capolavori del gusto.

Un viaggio in Umbria è sicuramente un indimenticabile viaggio nel gusto: fra le bellezze naturali e i luoghi ricchi di storia e cultura, la cucina umbra fa da accompagnamento costante a qualsiasi esperienza.
Dalle montagne impervie e innevate alle pianure dei laghi, dalle cascate impetuose alle dolci colline, dai paesini arroccati e sperduti alle nobili cittadine, ogni tappa è accompagnata da profumi e sapori che sono il fil rouge della cultura popolare umbra.

Per capire bene di cosa stiamo parlando, ecco 7 piatti da provare nel tuo prossimo viaggio in Umbria.

1. Gli strangozzi
Partiamo con un primo piatto, di origini assai povere, come tutta la cucina umbra, del resto. Si tratta di una pasta lunga fatto con sola acqua e farina, leggermente schiacciata – la tradizione vuole che il nome derivi dalla loro somiglianza con le stringhe delle scarpe.
Il condimento che tradizionalmente si associa agli strangozzi è il tartufo, uno dei tesori gastronomici dell’Umbria.

2. Gli umbricelli
Altra pasta, sempre poverissima. Anche gli umbricelli, infatti, sono fatti di sola acqua e farina, ma sono una sorta di morbidi spaghettoni, che si prestano ai condimenti più saporiti, come i ragù di selvaggina e l’interessantissimo sugo d’oca.

3. Il pasticcio di Jacopone
Anche in questo caso si tratta di un primo, tipico della zona di Todi – il piatto prende appunto il nome da un personaggio simbolo della città, Jacopone da Todi. Questa portata è composta da un grande raviolo che viene tagliato a fette e servito con un delizioso ragù.

4. Gli spiedi di beccacce alla norcina
Passiamo adesso ai secondi, con questo piatto particolare in cui è protagonista un volatile forse non molto conosciuto ma sapientemente valorizzato dalla tradizione gastronomica umbra, le beccacce, che vengono farcite con la salsiccia per mantenere morbida la carne, con le rigaglie per rendere il tutto ancora più saporito e la maggiorana per aromatizzare e profumare.

5. La lepre carrellata
La carne di lepre, in Umbria, viene sfruttata in molte preparazioni, comprese le tradizionalissime pappardelle al ragù di lepre. Ma questa, però, è forse la più particolare e distintiva: la lepre viene stufata nel brodo insieme a vino ed erbe e vien poi condita con aceto e olive.

6. Il tegamaccio del Trasimeno
L’Umbria vanta una grande tradizione culinaria per quanto riguarda il pesce di acqua dolce. Il lago Trasimeno, poi, è il regno di molte pregiate specie di pesci con cui vengono realizzati piatti unici.
Uno di questi è il tegamaccio, un piatto in cui vengono serviti, in un sughetto di pomodoro, i più prelibati pesci del lago: l’anguilla, la tinca, il pesce gatto, il luccio e il persico.

7. Rocciata di Assisi
Sono tanti i dolci della tradizione umbra, ma vogliamo consigliarvi di provare assolutamente la ricca rocciata di Assisi, a base di noci, uva passa, fichi secchi, miele, cannella e frutta.